Pensabbonamento di Agosto

Il Pensabbonamento, nel suo disinvolto costume agostano, si è messo per strada verso le cassette delle lettere dei Pensabbonati. A tutti auguri di buone letture e, dovunque siate, una felice estate!

Parlando di auguri: una ragazza, compilando il consulto librario per il suo Pensabbonamento, ha inserito nel campo dei commenti liberi la frase “e buona fortuna!”. All’inizio mi è sembrato strano, stava forse augurando buona fortuna a sé stessa, preoccupata di essersi messa nelle mani di un libraia matta? Non avrebbe avuto effettivamente tutti i torti, ma pensandoci ho concluso che stava augurando buona fortuna a tutte e due, e a buona ragione. L’inizio di un nuovo Pensabbonamento è l’inizio di un dialogo fra lettore e libraio dagli esiti imprevedibili: c’è il lettore timido, che per tutto l’anno non si farà mai vivo, c’è quello che ogni mese manda un resoconto dettagliato di quello che ha letto, delle sue impressioni, di quello che gli sta capitando nella vita, c’è il lettore eclettico che ogni mese aggiorna il consulto librario: se prima era interessato solo alle biografie di alpinisti del diciottesimo secolo, adesso ha sviluppato un’intensa passione per gli haiku giapponesi, e il mese prossimo chissà. E poi c’è l’incognita libraia, che un mese ligia alle direttive ricevute sceglie solo libri in linea precisa precisa con i gusti dei lettori, e poi c’è il mese in cui si sente avventurosa e manda letture di proposta, provocatorie, bellissime e sconosciute.

Come ogni dialogo, il Pensabbonamento è fatto di scambi, silenzi, incomprensioni, correzioni; e come ogni dialogo in cui si dice davvero qualcosa di importante, si impara sempre, in continuazione, l’uno dall’altro. Quindi buona fortuna a tutti i Pensabbonati, e anche alla libraia.

Che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.