Le visionarie: fantascienza & femminismo

La prima cosa che si impara quando inizi a studiare la storia del femminismo e dei movimenti femministi, è che il femminismo non esiste: esiste una galassia infinita di pensatrici, correnti, esperienze biografiche e politiche, spesso talmente distanti l’una dall’altra da essere irriconciliabili. Ed è giusto così: una branca del pensiero e dell’agire politico che si occupa della metà della popolazione umana non può che essere mostruosamente complessa, un work in progress mai concluso.

Uno dei pregi maggiori di questa antologia è la capacità di rendere tutta questa complessità, senza tentare di riconciliarla in una corrente precisa, un particolare punto di vista specifico: si spazia nel tempo e nella geografia e in tutte le possibili declinazioni fantascientifiche del femminismo, nei temi del corpo e della maternità, della biotecnologia, dell’elisione della voce femminile e dei suoi diritti; si passa da testi fiabeschi a trattati di politica a novelle ferocemente ironiche. Ann VanDerMeer, importante curatrice editoriale americana e suo marito Jeff, l’autore di Annientamento, ci guidano in questo viaggio caleidoscopico con la cortesia di buoni padroni di casa: ogni racconto è introdotto da un breve testo che ci dà un contesto storico e letterario e introduce le autrici.

Un’antologia consigliata alle appassionate del genere, che troveranno molte perle altrimenti introvabili; e consigliata anche a chi dice non conosce il genere e vuole avere un’infarinata di base delle autrici e dei temi principali. Menzione speciale alla casa editrice che continua a sfornare titoli originali e stimolati: catalogo completo qui.

Che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.